II Mistero Glorioso L’Ascensione di Gesù al Cielo

 

gloriosi2Gesù è risorto, ecco la mia grande gioia.

Il mio Gesù è vivo, vero; vedo le sue piaghe, il suo volto raggiante, la sua persona imponente e ho tanta gioia nel cuore.

Vedo la gioia di Pietro, di Giovanni il suo prediletto, di Andrea un po’ timido, di Giacomo e Giuda, e insieme camminiamo. Io, che sono la più debole, sono accanto a Gesù, il quale mi tiene per mano e di tanto in tanto mi sorride.

Sono con me la Mamma del Cielo e le pie donne che erano ai piedi della croce quando Gesù era crocifisso. Sono tanto felice di essere con Gesù.

Andiamo verso Betania e mentre andiamo su questa strada passiamo dal monte degli ulivi.

Gesù conversa con tutti gli Apostoli e, guardando me, sorride; il suo sorriso mi riempie il cuore di gioia e segretamente Gli dico: “Voglio essere sempre con Te”. Siamo sulla vetta del monte degli ulivi e Gesù parla agli Apostoli, dà loro raccomandazioni come quando uno sta per andarsene.

Mi palpita più forte il cuore a questo pensiero: “Gesù, Amore mio, non mi lasciare!”

Ma ecco tanti Angeli venire attorno a Gesù, attorno agli Apostoli, attorno a me, che sono vicina alla Mamma Celeste.

Che luce! Oh, come risplende Gesù in quella luce! Gli occhi sono scintillanti come fiamma, i capelli color dell’oro, la Sua veste Candida come il bianco della neve, le Sue mani, i suoi piedi hanno ancora le trafitture dei chiodi e sono arrossati come il Suo Costato.

Oh, Gesù s’innalza nel cielo limpido! Come è bello, come è bello così Gesù! Quanti Angeli intorno a Lui! Cantano Alleluia. Che profumi!

Gli Apostoli rimangono immobili nel vedere Gesù che sale al Cielo e stupiscono.

Anch’io mi stropiccio gli occhi, perché vedo Gesù sempre più piccolo. Guardo la Mamma Celeste, le pie donne e anche loro sono afflitte. Anche io ora guardo intensamente Gesù che sale al Cielo tra nuvole di Angeli. Gesù ci lascia e torna al Padre.

“O Gesù, non lasciare quaggiù la tua Gemmina; e tanto brutta la terra, il mondo; non lasciarmi sola, portami con Te, coi Tuoi Angeli, per vivere sempre con Te!”. Tante lacrime solcano il mio viso; sono tanto triste ora, ma voglio essere forte. La Mamma Celeste mi chiama e mi dice: “Gemmina, coraggio, sono Io con te, tu sei la mia fogliolina”. Mi asciuga le lacrime e mi bacia mentre mi stringe al Suo Cuore.

image007

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *